Soluzioni hosting e protocollo HTTPS

Nell’era di Internet, sempre più persone basano il loro lavoro sul mondo virtuale e sviluppano le loro idee nel web.
Qualsiasi azienda, negozio o qualsivoglia attività commerciale possiede anche uno spazio online dove poter vendere i propri prodotti praticamente in tutto il mondo. Ma tutto ciò come avviene? E’ così complicato?

Per nostra fortuna c’è anche chi fa questo lavoro.
In maniera teorica, bisogna allocare il sito web su un server, detto anche “host“, il quale è collegato ad internet in maniera permanente ed è raggiungibile tramite un dominio. Per fare ciò ci sono due soluzioni: iscriversi ad alcuni siti in maniera gratuita oppure affidarsi ad una web agency esperta del settore.

 

Le due soluzioni presentano differenze sostanziali che, per forza di cose, non possono essere ignorate:
scegliere una soluzione gratuita (ce ne sono diverse in giro e tutte con funzionamento simile) porterà innanzitutto a delle limitazioni sul dominio (sarete costretti ad integrare il vostro indirizzo internet con parte del nome del sito che vi ospita).

Ovviamente far fare il lavoro ad una web agency significherà avere la possibilità di avere sul proprio server un flusso di utenti connessi maggiore rispetto alla prima soluzione. Inoltre, anche lo spazio web a vostra disposizione sarà maggiore e avrete la possibilità di accedere ad un vero e proprio database da poter riempire.

Un’altra differenza la troverete nella presenza di un pannello di gestione per poter decidere liberamente come impostare il vostro sito. Infine, non meno importante, avrete a disposizione dei filtri antivirus e antispam sicuramente molto più aggiornati e funzionali.

Ora, però , passiamo ad uno dei requisiti fondamentali che ogni negozio online dovrebbe avere: il protocollo HTTPS.
L’HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer (HTTPS) è l’evoluzione dell’ormai superato HyperText Transfer Protocol (HTTP). Questo protocollo non fa altro che mettere in comunicazione il server con il client (PC, cellulare, tablet o qualsiasi altra cosa usiate per navigare in internet).

L’HTTPS, rispetto al suo predecessore, possiede una sicurezza migliorata e usa una chiave crittografica nuova, più difficile da decriptare, senza intaccare in alcun modo le performance della navigazione.

Ormai i siti che usano ancora il protocollo HTTP vengono identificati come “non sicuri” dai browser che usiamo, e quindi è abbastanza facile capire se un sito usa un protocollo sicuro o meno.
Per poter integrate l’HTTPS sul proprio sito servono dei certificati che possono essere rilasciati da aziende informatiche, in modo tale da poter contrassegnare il vostro sito come “sicuro”.

In conclusione, se volete creare il vostro sito internet con l’intenzione di vendere dei prodotti, o semplicemente avere la possibilità di poter ospitare tanti utenti in tutta sicurezza e fluidità, allora vi consiglio di diffidare dalle soluzioni gratuite in giro per il web e di affidarvi a chi fa questo lavoro in maniera specifica e da tanto tempo.

Contattaci per avere maggiori informazioni